Formazione sui disturbi del comportamento in età evolutiva

Il corso progettato in collaborazione con il provider “La Bottega del Possibile” sarà accreditato ECM offrendo quindi ai partecipanti, al superamento di un questionario di apprendimento finale l'assegnazione  dei crediti formativi riconosciuti dalla regione Piemonte. L'attenzione e il focus specificatamente orientate all'approfondimento dell' età evolutiva  non solo incontra i bisogni di alcuni servizi della cooperativa che  si confrontano con un utenza più giovane ma non meno difficile, sia nella gestione quotidiana  che nelle strategie cliniche da adottare, ma si pone l'obbiettivo di sostenere una conoscenza e una formazione utile a tutti i professionisti dell'agire sociale. Sempre di più si sente parlare di un età evolutiva che si confronta con le inadeguatezze del nostro tempo producendo sintomi evidenti di disagio e sofferenza rumorose ma che coinvolgono l'intero sistema familiare e sociale. La portata di questa nuova sfida può essere sostenuta solo da conoscenza professionale che si confronti con la letteratura più aggiornata e fornisca nel possibile stimoli e strumenti che siano garanti di una relazione sicura per i giovani pazienti e per il professionista e l'istituzione che li prende in carico.


La formazione ed i suoi contenuti:

Il corso formativo durerà quattro mezze giornate e in particolare nelle giornate del 05/10 e del 19/10  prenderà spunto da una revisione storica del disagio in età evolutiva fino ai giorni nostri osservando i principali cambiamenti delle letture cliniche e delle teorie che hanno sostenuto una visione dell'infanzia e dell'adolescenza più articolata e coerente con i bisogni espressi in queste fasi della vita.

Seguirà una parte  del corso dedicata all'approfondimento dei quadri psicopatologici principali evidenziandone le caratteristiche principali, i sintomi e le strategie cliniche adottate. Abbracciando un'ottica sistemica si cercherà di cogliere la circolarità del disagio e gli strumenti per coinvolgere i sistemi familiari e istituzionali coinvolti. La progettazione educativa si confronta quindi con alcune questioni che non riguardano solo la gestione clinico-relazionale del paziente ma anche la gestione dell'ansia dei genitori, delle loro aspettative verso il figlio e della reale accettazione dell'handicap e quindi, come conseguenza finale, dell'utilità del servizio.

Nelle giornate del 26/10 e del 9/11 i partecipanti proseguiranno la loro formazione con giornate dedicate a esercitazioni pratiche di analisi casi clinici, con simulate per sedimentare i contenuti  con una conoscenza maggiormente pragmatica e usufruibile. L'orientamento sarà di passare dalla teoria alla pratica fornendo suggerimenti concreti nella pratica quotidiana.

Ogni giornata formativa sarà comunque conclusa con una tavola rotonda di discussione dei temi trattati.

PROGRAMMA DEL I MODULO – Sabato 5 ottobre
ore 8:45      Accoglienza e registrazione partecipanti  
ore 9:00      Presentazione obiettivi del corso  
ore 9:15      Introduzione storica del disagio evolutivo e cenni all'evoluzione del trattamento   
ore 11:00    DESCRIZIONE DEI PRINCIPALI QUADRI PSICOPATOLOGICI 
ore 11:45    UNA VISIONE SISTEMICA DELL'INTERVENTO  
ore 12:45    Dibattito  
ore 13:30    Conclusioni del I Modulo  
Docente: Valerio Terlizzi, psicologo psicoterapeuta, Cooperativa Sociale Il Raggio, Pinerolo  


PROGRAMMA DEL II MODULO – Sabato 19 ottobre
ore 8:45    Accoglienza e registrazione partecipanti  
ore 9:00    APPROFONDIMENTO DELLE DIVERSE FASI EVOLUTIVE  
ore 11:00  ANALISI DELLA PROGETTAZIONE: DALLA PRESA IN CARICO AL PERCORSO TERAPEUTICO  
ore 12:00  ESERCITAZIONE DI OSSERVAZIONE DELLA FASE DIAGNOSTICA            
ore 12:45  Dibattito  
ore 13:30  Conclusioni del II Modulo  
Docente: Patrizia Ricca, psicologa psicoterapeuta,    


PROGRAMMA DEL III MODULO – Sabato 26 ottobre
ore 8:45     Accoglienza e registrazione partecipanti  
ore 9:00    LA DIMENSIONE CONCRETA E LE CRITICITÀ DELLA RELAZIONE DI CURA: LE CARATTERISTICHE RELAZIONALI DEI RAPPORTI INDIVIDUALIZZATI, IL SOVRA-INVESTIMENTO DI VISSUTI EMOTIVI E LE DIFFICOLTÀ DI MANTENIMENTO DEL RUOLO  
ore 11:00   DISCUSSIONE DI CASI CLINICI  
ore 12:45   Dibattito  
ore 13:30   Conclusioni del III Modulo    


PROGRAMMA DEL IV MODULO – Sabato 9 novembre
ore 8:45     Accoglienza e registrazione partecipanti  
ore 9:00     ESPLORAZIONE DEL METODO ED ESERCITAZIONI PRATICHE CON ROLE-PLAYING E SIMULATE  
ore 11:00   L'INTERVENTO SISTEMICO E L'IMPORTANZA DELLA FAMIGLIA  
ore 12:15   Dibattito  
ore 12:45   Questionari di valutazione e di apprendimento e conclusioni a cura del coordinatore  
ore 13:30   Termine del corso    

IL CORSO È GRATUITO E RISERVATO AI DIPENDENTI DEL COMMITENTE 
Sede del corso: Orbassano (TO), Via Rosselli 37 (Centro diurno "La Gabbianella")
ISCRIZIONI Rivolgersi al Dott. Daniele Alberti (email)
INFORMAZIONI Rivolgersi al Dott.Valerio Terlizzi (email)

Il corso è accreditato dalla regione per l'assegnazione dei crediti formativi(ECM)